Luoghi strani in cui gli italiani sognano di fare sesso

Il sesso è un’attività che chiede sempre di più. Qualunque cosa si faccia per lei, dopo poco ti chiederà qualcos’altro, di diverso, di più forte, semplicemente qualcosa di più.
Il sesso, sia pur correttamente eseguito in camera da letto, ben presto può diventare normale routine più o meno coniugale. Occorre sicuramente una buona dose di fantasia e di ironia per riuscire a mantenere elevati e costanti standard performanti e soddisfacenti soglie orgasmiche, tali da giustificare la permanenza nella ristretta alcova matrimoniale.

Qualora questa fantasiosità venisse a mancare ci si può spostare all’esterno delle lenzuola, e trovare luoghi più o meno strani dove consumare interessanti amplessi.
Abbiamo chiesto e letto qua e là dove gli italiani vorrebbero fare sesso. Ecco allora i 5 luoghi più strani dove gli italiani desiderano farlo.

Sesso in Spiaggia Partiamo dal classico dei classici in tema di sesso in pubblico. Non sempre viene eseguito di fronte a spettatori, tuttavia, a meno che si stia parlando di luoghi isolati, spiagge disabitate e altre solitudini, la componente pubblica in questo contesto sessuale, va sempre tenuta presente. E forse è proprio questo che favorisce l’eccitazione: la possibilità di venire scoperti e di essere osservati. Sicuro è che, oltre alla componente esibizionistica, anche la maggiore disponibilità visiva di aree corporee scoperte e le variazioni ormonali legate alla permanenza in luoghi soleggiati, sono propedeutici a scopate esaltanti e talvolta preferite ad altre più classiche.

Piscina Altro grande classico della scopata esibizionista. Corpi nudi, fluidi che scorrono sulla pelle, ed esaltazione delle forme corporee, fanno da padroni in questo contesto erotizzante che sembra essere graditissimo come base di copula sia da uomini che donne. Sia al suo bordo, che direttamente immersi nelle sue acque, la piscina ha capacità di stimolare il desiderio sessuale, come forse pochi altri luoghi riescono a fare.

Bosco Strano a dirsi ma anche da pensare, con i suoi tronchi, l’odore di muschio e i suoi innumerevoli appigli, garanzie viventi per posizioni vigorose e feconde, il bosco risulta essere fra i luoghi in cui più gli italiani desiderano fare sesso. Forse il facile anonimato che questo garantisce, la possibilità di anfratti sicuri da sguardi indiscreti e la straordinaria e la forse unica, almeno qui da noi, possibilità di urlare dal piacere, fanno del bosco un luogo validissimo per copulare non soltanto in coppia ma anche in gruppo.

Auto Forse il luogo più tenero, più tradizionale, complice e ingenuo fra tutti. L’auto a distanza di decenni continua a rimanere fra le prime posizioni della classifica dei luoghi preferiti dove fare sesso. La sua valenza adolescenziale e adulterina fa di questo mezzo di locomozione un perfetto ambiente da scopata, o idoneo anche semplicemente per la conduzione di preliminari veloci o di sfacciate sessioni di petting.

Doccia Concludiamo la classifica con un luogo domestico. Frequentatissimo per la sua funzione igienizzante, ma forse, meno di quanto si possa pensare, come luogo di amplesso. La doccia è un ottimo luogo per il sesso: garantisce tranquillità, condizioni climatiche eccellenti e soprattutto la possibilità di associare alle tradizionali funzioni sessuali, senza preoccupazioni di ordine sanitario, altre forme erotiche altamente specialistiche, come il pissing o il coito durante i periodi mestruali.